AD-BLOCK
ULTIME NEWS
Image

Costituzione

Il 20 novembre 1976 viene costituito, con atto notarile, il SINADI – Sindacato Nazionale del Personale Direttivo delle Casse rurali ed artigiane. Lo scopo principale che si propone è quello di individuare e regolamentare i ruoli professionali e retributivi dei Dirigenti e funzionari, ancora del tutto disattesi dalla normativa contrattuale per il Credito Cooperativo, in quanto predisposta quasi esclusivamente per il personale esecutivo. E’ l’atto ufficiale con cui viene fondato il nostro Sindacato, preceduto dalla costituzione (26 maggio 1976) di un Organo di rappresentanza della Categoria pro-tempore denominato SIFUDI. Vengono eletti: Presidente Giuseppe Ottone e Vice Presidenti, Giuseppino Marocchi e Salvatore Nicolosi.

Primo obiettivo: Contratto autonomo per i Dirigenti e Funzionari delle CRA

Il Sinadi predispone una piattaforma di richieste da avanzare alla Federazione Italiana in sede di rinnovo del Ccnl. Le proposte riguardano, in particolare, la qualifica di preposto per la quale si richiede almeno l’inquadramento di funzionario; la tutela civile e penale in ordine ad eventuali responsabilità conseguenti all’espletamento delle mansioni; l’introduzione della qualifica di Dirigente; l’affermazione del principio del “consenso” in caso di personale posto in mobilità; la previsione di corsi di formazione organizzati dalle Federazioni; la revisione dei massimali di copertura in relazione all’aumentato rischio professionale; la costituzione di un Fondo integrativo pensione; una maggiore tutela della professionalità con la possibilità di manifestare, da parte di coloro che hanno poteri delegati, il proprio dissenso in caso di decisioni dell’Organo amministrativo non conformi alle norme ed alla prassi bancaria.