AD-BLOCK
ULTIME NEWS

Federazione Veneta dà disdetta anticipata unilaterale del contratto per il personale direttivo sottoscritto con Sinadi

Nell’ottica di una politica contrattuale tesa a far sì che il Sinadi non abbia interlocutori sindacali diversi dalla Federazione Nazionale, nell’ottobre 2013 la Federazione Veneta disdetta unilateralmente il Contratto per il Personale Direttivo sottoscritto con il Sinadi, che avrebbe avuto la sua scadenza naturale al 31 dicembre 2013. Il Sinadi manifesta il suo dissenso per tale decisione in particolare per quanto concerne il trasferimento dei Funzionari nel Ccnl per impiegati e Quadri. Ottiene, sulla base delle possibilità delle singole BCC, che vengano mantenute inalterate le retribuzioni con il riconoscimento di ad personam.

Ricorre il 50mo del nostro Istituto: una ricorrenza a “candele spente”:

image

“Che triste anniversario! Il nostro Istituto di credito compie 50 anni ed il compleanno viene affidato apersone che non conoscono se non le tristi vicende degli ultimi decenni di degenerata gestione,fondata per nulla sulla Cooperazione bensì sulle personali ambizioni. I festeggianti (!) non solo nonconoscono la “storia” del nostro prestigioso Movimento (nè, tanto meno, l’hanno vissuta), ma spessosono personaggi provenienti da mondi diversi per cultura e professionalità, ed i cui padri l’hanno avversatofino a quando non hanno avuto la possibilità di banchettare sul suo tavolo. Questi personaggisono gli stessi che hanno voluto che le nostre gloriose Casse Rurali cambiassero abito e si avviassero(quasi certamente) verso lidi diversi: non più locali, ma “popolari”. Spariti i Pionieri e i Profeti troviamo,tra le spente candele, solo accoliti presuntuosi che non sanno neppure dove sta di casa la Cooperazione,ma che la utilizzano strumentalmente per ben altre finalità dando di essa, purtroppo, l’immaginedi recente diffusa dallo stesso Organo di Stato (RAI 3) in merito alla vicenda toscana e... non solo.Che non sappiano di cooperazione siamo costretti a prenderne atto, ma che manchino pure di cristianità(basterebbe loro leggere almeno “Un uomo vince la miseria” di Franz Braumann) ci indispettiscepensando che non ci illumina neanche la speranza che abbiano timore della Giustizia Divina!”

(“Il 50° e le candele spente!”
estratto da Memotac – settembre/ottobre 2013)